Come poter trasmettere l’amore per le lingue straniere ai nostri figli ancora piccoli? L’età prescolare è ideale per iniziare ad avvicinarsi ad una seconda lingua come l’inglese, ma si deve trovare la scuola giusta, con docenti esperti non solo nell’insegnamento a bambini di età compresa tra i 4 e i 12 anni, ma che abbiano certificazioni europee, e che siano madrelingua, in modo che i nostri bambini imparino i suoni corretti. Inoltre, per evitare spostamenti inutili, è ideale affrontare un corso online.

bambina inglese apprendimento
La scuola oggi: incubatore di conoscenza o prigione della creatività? approfondisci con questo articolo

I bambini e le bambine dovrebbero iniziare a imparare l’inglese da piccolissimi, perché è scientificamente provato che, se l’approccio con la seconda lingua è immediato, i bambini possono diventare davvero bilingue. Questo non è facile nel mondo moderno, in cui i genitori sono sballottati da un posto all’altro, tra impegni di lavoro e posti dove accompagnare i figli, ed è per questo che un corso di inglese online per bambini è davvero ideale.

Novakid: la scuola specializzata nell’insegnamento ai più piccoli.

L’età ideale per cominciare l’apprendimento dell’inglese è quando il bambino ha circa quattro anni, e gli anni in cui è maggiormente ricettivo verso le lingue straniere sono quelli compresi tra i quattro e i dodici. A questo scopo, Novakid è una scuola che propone corsi di inglese online per bambini appartenenti a questa fascia d’età. Per fare in modo che i bimbi memorizzino correttamente i suoni, Novakid ha scelto solo insegnanti madrelingua, che conducono la lezione come se fosse un gioco, e fanno in modo che il bimbo (o la bimba) debba comunicare nella lingua straniera per prendere parte all’evento sociale con gli altri bambini e con gli e lei insegnanti.

Il programma e le modalità delle lezioni di inglese

Il programma ideato dai e dalle docenti Novakid è coinvolgente e tiene conto delle esigenze dei bambini e dei pre-adolescenti. C’è la possibilità di frequentare delle lezioni individuali di 25 minuti, il cui tempo serrato è stato pensato in modo che venga interamente colta l’attenzione dei bambini senza farli stancare. L’idea è che, tramite le lezioni Novakid, i bimbi vivano una vera e propria immersione linguistica, facendo pratica con insegnanti con perfetti accenti da madrelingua, e ne colgano tutti i numerosi vantaggi, imparando velocemente e correttamente.

Novakid: insegnanti di inglese certificati

Oltre ad essere rigorosamente nativi della lingua inglese, gli insegnanti Novakid sono certificati ESL e hanno grande esperienza di insegnamento online. Il metodo che applicano con gli studenti prevede che si inizi con cose semplici e che gradualmente si passi a temi più complessi e impegnativi. Inoltre, generazione dopo generazione di studenti, gli insegnanti migliorano il loro materiale, migliorando il processo educativo e didattico. Le lezioni sono completamente adattate alla fascia d’età a cui sono rivolte, perché i docenti sono esperti riguardo alle esigenze pedagogiche dei bambini e ragazzini di età compresa tra i quattro e i dodici anni, e anche sulle differenze che ci sono tra bambini piccoli e preadolescenti. Il programma si basa sul QCER, il Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue, per garantire uno standard europeo di istruzione

bambina inglese libro bandiera

Perché affidarsi alla formazione online?

Quante volte i genitori devono rinunciare ad una formazione appropriata per i loro figli perché i centri di qualità sono distanti e non avrebbero le energie e il tempo per accompagnarli qui e lì, a causa dei mille impegni dei figli con la scuola e lo sport, ma anche ai propri impegni di lavoro? La formazione relativa all’inglese online per bambini quando è condotta da veri esperti di e-learning, è la soluzione migliore, perché permette al bambino o alla bambina di imparare in un contesto a lui, o a lei, familiare. Inoltre, in tempi particolari come questi, è un ottimo di tutelare i nostri figli, e noi stessi, da malattie, dall’influenza a qualcosa di più grave, che i bambini, vedendosi dal vivo, spesso si trasmettono, ed è anche un modo di abituare il bambino all’interazione digitale, ormai così importante nel mondo moderno.

Print Friendly, PDF & Email