generazione

    Concetto usato per la prima volta nelle scienze sociali dal sociologo tedesco Karl Mannheim, nel 1928. Secondo questo studioso, ciò che caratterizza una generazione è che coloro che ne fanno parte hanno la stessa collocazione nello spazio storico sociale e sono esposti a influenze culturali dello stesso tipo. Può infatti accadere che una parte, anche consistente, delle persone nate nello stesso anno non vivano con la stessa partecipazione emotiva gli eventi che si verificano nella loro società o che non si accorgano neppure di loro. Per generazione, quindi, si intende un insieme di persone che, oltre ad essere nati entro lo stesso arco di tempo, hanno in comune i valori, gli atteggiamenti e le opinioni riguardanti la società e la politica. Le generazioni così definite si formano in genere quando vi è un rapido e forte mutamento storico-sociale (ad esempio, una guerra, una rivoluzione, un cambiamento di regime).
    Print Friendly, PDF & Email
    « Back to Glossary Index
    CONDIVIDI
    Articolo Precedentecoorte
    Articolo Successivoatteggiamento blasé